top of page
  • fabioarimatea3

I flash fanno male agli occhi dei bambini?

I flash fanno male agli occhi dei bambini?

Le mamme a volte mi chiedono se i flash da studio che utilizziamo durante le sessioni fotografiche con i più piccolini possono fare male ai loro occhi.

Infatti in studio si possono utilizzare dei flash con appositi diffusori che servono a diffondere la luce in modo più omogeneo oppure si possono utilizzare delle luci continue a led per illuminare i nostri piccoli soggetti, su questo quesito mi sono interrogato anche io molti anni a dietro per capire se fosse possibile utilizzarli oppure sarebbe stato meglio evitarli.

La risposta ce la da l’agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus che in suo articolo del 2017 ci parla proprio della conseguenze negli occhi dei bambini nell’utilizzare non solo flash da studio ma tutti flash in generale.

La risposta è che i bambini, anche appena nati, non hanno conseguenze nell’essere fotografati con i flash, infatti gli occhi dei neonati sono più protetti degli adulti poiché le loro pupille sono più piccole e dunque la loro retina è raggiunta da una quantità minore di luce.

Lo stesso discorso vale anche per la luce a led, infatti non c’è differenza tra le tipologie di luce ma solo nel momento in cui viene rilasciata; l’intensità della luce di un flash è la stessa di un faretto a led ma mentre il faretto rilascia  un fascio di luce con intensità constante il flash rilascia la stessa quantità di luce ma solo per una frazione di secondo.

Non ci sono dunque conseguenze nel fotografare i neonati con i flash, senza contare che in studio utilizziamo dei diffusori di luce che ammorbidiscono e diffondono in modo maggiore la luce.

Se vuoi approfondire l’argomento direttamente sul sito dell’ IAPB potrai trovare qui l’intero articolo.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page